mercoledì 6 luglio 2011

Un chiarimento doveroso

Quest'opera comprende anche un'Appendice con Documenti i quali convalidano la storicità della meravigliosa avventura spirituale della Serva di Dio (…oggi Beata…).

Padre Umberto Pasquale e Alessandrina

È lei che narra, attraverso le pagine scritte o dettate generalmente alla sorella Deolinda. Gli originali non hanno nessuna correzione: le cose sono scritte con la limpidezza intatta di un'acqua che sgorga dalla fonte.
Ho dovuto integrare la narrazione del diario, là dove mi parve necessario per riempire lacune o documentare qualche argomento di importanza, con lettere ai suoi direttori o al medico, ecc.
Di mio vi sono i titoli. Li ho voluti per rendere più leggera la lettura, pur riconoscendo che non sempre esprimono tutto il contenuto dei capitoli, densi di significati e di sfumature.
Qua o colà ho aggiunto fra parentesi quadra qualche pa­rola per facilitare la comprensione o per legare certi periodi presi da un determinato contesto o da altri documenti. Però tutto sommato si riducono a ben poche cose.
Sono anche mie le note storiche, bibliche, teologiche e i rimandi ad altri libri sulla Serva di Dio (…oggi Beata…).
La traduzione non è stata facile. Sovente ho preferito la fedeltà del pensiero dell'Autrice alla proprietà della lingua ita­liana. Il lettore mi sia benigno.
Mi sento in dovere di ringraziare chi mi ha stimolato ad accingermi a questo lavoro, chi mi ha aiutato a correggerlo, chi mi è venuto incontro per portarlo a termine, a precisare o completare molte note storiche.
Un grazie sentito a chi, infine, per devozione verso Alexandrina, ha finanziato la stampa del libro.
Leumann (To) 13-10-1973    D. UMBERTO M. PASQUALE

Nessun commento:

Posta un commento